Il Mostro - Prodigi ancestrali - Ex Scuderie, Palazzo d’Attimis - Maniago

Aggiornamento: 17 mar 2021

Curatore: Rubin Koldashi

Artisti: Giulio Mariotti, Antonino Busà, Iva Lulashi, Rubin Koldashi, Erika Busetti

9 febbraio - 9 marzo 2014

 

L’Associazione Culturale L’Artistica è lieta di accogliere pressa la sua sede a Maniago, Ex scuderie Palazzo d’Attimis, Giulio Mariotti, artista spirituale. Durante tutta la rassegna sono previsti dibattiti, concerti, incontri con artisti, curatori e live performing. Qui incontrerai la tua COSCIENZA, guidato dalla effervescente personalità di Giulio, che ci porterà alla scoperta dell’arte attraverso la sua visione assai singolare.


Giulio Mariotti è nato a Perugia nel 1987, ma ha studiato a Venezia diplomandosi in pittura all’Accademia di Belle Arti. La sua ricerca si muove tra arte e vita, e il disegno è la tecnica principale con cui indaga il rapporto tra le due. L’arte viene vista e rappresentata non come un’alternativa alla vita ma come parte integrante di essa: ne sono esempi le “Recensioni a fumetti”, pubblicate da RACNA Magazine, dove l’arte contemporanea parla in prima persona; o la serie di personaggi della storia dell’arte sulla sedia a rotelle realizzati per Gondolas4All, una ONLUS che si occupa di disabili. Al tempo stesso l’arte rimane rappresentazione e strumento per comprendere il mondo che ci circonda: gli esili disegni a china che compongono il libro “Visioni” dialogano con la realtà attraverso vere e proprie finestre intagliate nella carta.


Negli ultimi lavori, i “Disegni cancellati”, episodi dolorosi della vita personale e collettiva (la scomparsa di una persona cara, l’omicidio di un’attivista durante una manifestazione) vengono disegnati accuratamente a matita e poi cancellati. Quello che rimane è a prima vista un foglio bianco, ma a uno sguardo più attento rimane la traccia di qualcosa che è impossibile cancellare.







24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti